Workshop - Mezzi tecnici in biologico: quale futuro per la filiera corta?

Martedì 26 novembre 2019 dalle 9.00 alle 16.30 presso il CREA-AA in Via della Navicella 2 (Roma), si terrà il Workshop dal titolo "Mezzi tecnici in biologico: quale futuro per la filiera corta?" Durante l'evento verrà illustrati i Progetti RETIBIO II, METinBIO e PERILBIO.

L’evento intende promuovere un confronto costruttivo tra i diversi attori coinvolti, attraverso la presentanzione di esperienze di ricerca sul tema, unitamente a quelle degli agricoltori biologici e biodinamici che da anni promuovono l’approccio della filiera corta per i mezzi tecnici. Il punto di vista del legislatore e degli organismi di controllo costituirà infine un punto nodale per verificarne i vantaggi a livello di filiera, la potenziale fattibilità, l’applicabilità normativa, nonchè le relative modalità di controllo. 

La partecipazione al workshop è gratuita ma la registrazione è obbligatoria è va richiesta alla Segreteria organizzativa - indicando Nome, Cognome, Affiliazione e Account email all'indirizzo  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro e non oltre il 10 novembre 2019 (i posti disponibili sono ad esaurimento).

Il programma è riportato di seguito ed è anche visibile al seguente LINK

Registrazione dei partecipanti (9:00-9:30)

APERTURA LAVORI E INQUADRAMENTO TEMATICO (9:30-11:30)

- I referenti RETIBIO II e METinBIO inquadreranno la tematica del workshop, contestualizzando i mezzi tecnici in filiera corta, da applicarsi entro una visione agroecologica dei sistemi agricoli biologici.

LA PAROLA AI RICERCATORI

- Verranno presentate alcune esperienze scaturite da progetti europei e nazionali in merito all’applicazione della filiera corta nella produzione ed utilizzo di mezzi tecnici in agricoltura biologica e biodinamica

IL RUOLO DELLA DIVULGAZIONE E IL PUNTO DI VISTA DEGLI AGRICOLTORI

- Divulgatori e produttori biologici che usualmente producono mezzi tecnici entro la propria azienda descriveranno la loro esperienza, i vantaggi ed i limiti attualmente riscontrati nell’applicazione della filiera corta

Coffee break (11:30-11:45)

BREAKING GROUPS (11:45-13:30)

- Verranno costituiti gruppi eterogenei, entro i quali i partecipanti si confronteranno sul tema oggetto del Workshop.

Light lunch (13:30-14:30)

- Sintesi dei rapporteur su quanto emerso entro i “Breaking Groups”.

DIBATTITO: “Luci ed ombre sulla filiera corta dei mezzi tecnici” (15:00-16:30)

Al dibattito prteciperanno i principali portatori di interesse del settore (agricoltori biologici, ricercatori, associazioni del bio, OdC, MIPAAF, produttori mezzi tecnici, ecc.). A seguito della condivisone delle esperienze alternative e delle rispettive posizioni sul tema scaturite dai diversi gruppi, seguirà un dibattito partecipato che mira a confrontare le differenti vision da parte della assciazioni del biologico partecipanti, nonché del legislatore, con l’obiettivo di redigere un documento di posizione atto a definire potenziali approfondimenti di ricerca sul tema e percorsi normativi virtuosi per l’ammissibilità dei mezzi tecnici in filiera corta entro l’agricoltura biologica e biodinamica.

Comitato Scientifico Alessandra Trinchera (CREA Agricoltura Ambiente) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Olga Grasselli (CREA Amministrazione Centrale) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Monica Ranuzzi (CREA Amministrazione Centrale) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Stefano Canali (CREA Agricoltura Ambiente) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

 

 

 

 

 


Stampa   Email